Borso del Grappa da Semonzo alla Madonna del Covolo

Dati tecnici

  • Difficoltà tecnica: media
  • Tempo: 3 h
  • Ritorno al punto di partenza:
  • Coordinate: Lat. 45°80'70"40 Long. 11°78'49"12
  • Lunghezza percorso: 17,3 km
  • Dislivello in salita: max pendenza 17,8%
  • Dislivello in discesa: max pendenza 17,0%
  • Altezza max raggiunta: 563 m
  • Altezza min raggiunta: 159 m

Percorso:

Percorso di media difficoltà che si articola tra storia, arte e cultura in  questa zona particolare zona della Pedemontana che interseca la ciclopista “la via del Brenta”.

Iniziando il tragitto dalla località di Semonzo nel Comune di Borso del Grappa, si passa per il centro e ci si innalza verso la località di cassanego per spingerci fino al  Santuario della “Beata Vergine del Covolo” interessante edificio religioso che dipende dalla Diocesi di Padova. Secondo la tradizione, la chiesa affonda le sue origini nel XII secolo quando a una pastorella sordomuta, rifugiatasi in una vicina grotta (covolo nel dialetto del posto) per ripararsi da un temporale, apparve la Madonna e fu da questa miracolosamente guarita.

La lunga discesa prima in via Madonna del Covolo ci fa poi incontrare via Montenero ritornando in località Cassanego e ancora, una nuova verde discesa ci fa incrociare via Vecchia Molinetto per arrivare in via Sant Eulalia, borgo di Borso del Grappa ed infine si ritorna nella località di Semonzo.

Utilizzabile solo con app compatibili GPX

Strutture consigliate vicino al percorso

Con il patrocinio di: